Prima Visita ad un Immobile: Cosa Devi Guardare?

Prima Visita: A Cosa Prestare Attenzione?


La prima visita ad un immobile, che hai individuato come la tua potenziale prossima casa, deve essere effettuata seguendo alcune regole basilari.

E, se hai letto altri articoli sull’argomento, probabilmente, ti sei già fatto un’idea di quali sono gli elementi a cui prestare attenzione.

Proprio per questo motivo, prima di passare ai consigli pratici, mi voglio soffermare su qualcosa che ritengo ancora più importante: la giusta mentalità.

Magari, ti stai chiedendo cosa c’entra la mentalità con quello che devi guardare durante la prima visita ad un immobile.

Te lo spiego subito, in poche righe: la giusta mentalità è quella che ti permette di guardare le cose da un’altra prospettiva. 

Prima Visita ad un Immobile: la Giusta Mentalità

Non è un segreto che “l’obiettivo di questo blog è quello di insegnarti a guardare le cose da un’altra prospettiva“, una prospettiva molto diversa da quella che ci hanno inculcato i nostri genitori.

Solitamente, le persone quando cercano un immobile da acquistare guardano solo all’estetica della casa, io voglio insegnarti a guardare ben oltre, a patto che tu abbia la giusta mentalità.

Perché vedi, io potrei passare ore ed ore a spiegarti che comprare una casa, senza fare le opportune valutazioni potrebbe non essere la scelta giusta.

Potrei dimostrarti che se ascolti i miei consigli vivrai decisamente meglio, perché non ti troverai a fare i salti mortali per pagare le rate del mutuo.

Potrei farti capire perché scegliere un immobile, piuttosto che un altro, anche se non è quello dei tuoi sogni. 

Potrei illustrarti come quell’acquisto ti consentirebbe di guadagnare circa 20 mila euro, ma so già che i miei consigli li ascolterai solo se hai la giusta mentalità.

Hai la Giusta Mentalità?

Come fare a capire se hai la giusta mentalità?

Se, quando hai letto che potresti guadagnare circa 20.000 euro, acquistando una casa piuttosto che un’altra, hai pensato “dove devo firmare?”, hai sicuramente lo spirito giusto. 

Se, invece, pensi che se fosse davvero possibile, lo farebbero tutti…puoi anche passare oltre, non ho bisogno di convincere nessuno.

Non sono qui a prenderti in giro, non ti sto dicendo che è facile, ti sto dicendo che è possibile.

Prima di iniziare ad esaminare gli elementi su cui devi focalizzare la tua attenzione, durante la prima visita ad un immobile, però, voglio fare una premessa.

Quando si compra una casa, spesso, si pensa solo alle esigenze del momento.

Ti sembrerà un consiglio scontato, ma una casa dovrebbe essere scelta con la giusta attenzione, non solo al presente, ma anche al futuro.

E per futuro, non mi riferisco solo alla famiglia che aumenta, ma alla necessità di rivendere quella casa, prima di quello che pensi, perché le tue esigenze sono cambiate.

Un’eventualità, che capita molto più spesso di quello che immagini e che dovresti tenere in adeguata considerazione quando valuti l’acquisto di un immobile.

Prima Visita ad un Immobile: Arriva in Anticipo

Ed ora che ti ho messo la pulce nell’orecchio, passiamo in rassegna gli elementi da valutare durante la tua prima visita alla casa dei tuoi sogni.

Innanzitutto, per il primo appuntamento, ti suggerisco di scegliere un momento della giornata nel quale ci sia luce naturale.

Questo, perché rispetto alla luce artificiale evidenzia più chiaramente le caratteristiche dell’immobile ed eventuali “difetti”.

Ti consiglio di arrivare all’appuntamento con un po’ di anticipo, in modo da avere il tempo di esaminare alcuni elementi che potrebbero rivelarsi importanti nella scelta della tua casa. 

Armati di smartphone o di macchina fotografica, e fotografa tutto ciò che può essere di tuo interesse, in modo da poterlo rivedere con calma dopo la visita, a mente fredda.

Osserva Bene gli Esterni

Una cosa che non puoi assolutamente trascurare di verificare, durante la prima visita ad un immobile, è lo stato della facciata.

Le condizioni della facciata possono, infatti, rivelare eventuali problemi, ad esempio, di infiltrazioni.

Ti suggerisco di prestare molta attenzione a questo aspetto.

Considera che una facciata rovinata potrebbe non solo influire sul valore del tuo immobile, ma anche pesare sulle spese future.

È vero, questo aspetto potrebbe giocare a tuo favore in sede di contrattazione del prezzo, ma devi anche tenere conto del fatto che prima o poi saranno necessari lavori di sistemazione.

Cura delle Parti Comuni

In occasione della prima visita ad un immobile, ti suggerisco di dare un’occhiata anche alla pulsantiera dei citofoni e alle cassette delle lettere

Questo, a meno che non si tratti di una casa singola.

Il loro stato è un buon indicatore della cura che i condomini riservano all’immobile.

Nomi scritti a penna su pezzetti di carta improvvisati, incollati alla bell’e meglio, potrebbero essere indice di incuria delle parti comuni da parte dei condomini.

In tal caso, cerca di prestare attenzione alle condizioni delle scale, dei muri comuni e  dell’ascensore, se presente.

L’obiettivo è capire con quanta frequenza e in che modo siano oggetto di manutenzione ordinaria.

Se i tuoi prossimi vicini di casa tendono a risparmiare sulle spese comuni, il tuo immobile, per quanto bello e ristrutturato all’interno, potrebbe subire, nel tempo, una perdita di valore.

Prima visita ad un Immobile: Cosa Verificare all’Interno?

Una volta varcata la porta di ingresso, concentrati sull’ispezione di angoli e pareti.

Guarda attentamente per individuare eventuali macchie di infiltrazioni e umidità, o tracce di muffa. 

Se presenti, cerca di capire bene se siano dovute a perdite provvisorie in fase di sistemazione, oppure a difetti strutturali dell’immobile.

Nel secondo caso, la sistemazione potrebbe costarti cara! 

Un indicatore di possibili problemi di umidità o infiltrazioni può essere la presenza di perline di legno. 

Questa tipologia di rivestimento viene spesso utilizzata per nascondere le macchie lasciate dall’umidità.

Serve un Trucco e Parrucco o una Ristrutturazione Completa?

Quando l’immobile non è di nuova costruzione, durante la prima visita, osserva attentamente lo stato del pavimento, delle porte, degli infissi, dei serramenti, dei balconi e prendi qualche appunto.

Se sei alle prime armi, probabilmente, non sai esattamente cosa devi fare. 

Niente paura, prendi carta e penna e scrivi:

  • La porta d’ingresso è in buono stato?
  • Quante finestre ci sono?
  • Quante porte?
  • Quanti caloriferi?
  • Sono presenti condizionatori?
  • Gli impianti sono a norma?
  • La caldaia è da sostituire?
  • Il bagno è in buone condizioni?
  • Pavimenti e Rivestimenti sono accettabili?

 

Ti servirà per farti un’idea dei costi a cui andrai incontro, se hai in mente di procedere con una ristrutturazione. 

Stato del Tetto

Durante la prima visita all’immobile verifica e chiedi informazioni anche sullo stato del tetto. 

In particolare, se si tratta del tetto originario o se è stato rifatto ed, in tal caso, da quanto tempo. 

Tieni presente che un tetto dura in media circa 20-30 anni, e affrontare i costi di un rifacimento è di norma molto costoso.

Osserva le pareti per verificare la possibile presenza di crepe nei muri, e nel caso cerca di capire se si tratti di crepe strutturali che possano dare problemi in futuro.

Se stai pensando di effettuare qualche intervento di ristrutturazione, chiedi subito se ci sono colonne e muri portanti che non possono essere abbattuti.

Rumori Molesti ne Abbiamo?

Mentre visiti l’immobile per la prima volta, cerca di affinare l’udito per capire se ci possano essere rumori fastidiosi nelle vicinanze.

In tal caso, valuta se lo spessore di muri e solette non rischi di pregiudicare sonni tranquilli!

Controlla lo stato dei balconi e del giardino, se presenti.

E, non dimenticare, di verificare la vista di ciò che è posizionato intorno alla casa.

Quello che vedi intorno è gradevole?

Magari a te non interessa, ma se in futuro dovessi avere la necessità di rivendere quell’immobile potrebbe interessare al futuro acquirente, tieni presente che anche la vista inciderà sul prezzo.

Valuta anche l’esposizione, tieni presente che i locali esposti a nord sono meno luminosi e più freddi, mentre un’esposizione a sud-ovest potrebbe farti risparmiare sul riscaldamento.

Non dimenticarti di farti mostrare eventuali cortili interni e corselli box, il cui stato a volte tende ad essere trascurato rispetto a quello delle facciate principali.

Servizi

Lasciato l’immobile, spendi un po’ di tempo e fai un giro nei dintorni per verificare la presenza di servizi e la distanza dagli stessi.

Puoi anche chiedere al proprietario o all’agente se sia eventualmente in previsione la predisposizione di alcuni servizi nel prossimo futuro.

Tale circostanza potrebbe addirittura far aumentare il valore del tuo immobile nel tempo.

Ricordati che questo è un aspetto da non sottovalutare quando ti accingi ad acquistare un immobile.

Anche se per te la presenza di servizi non è al momento fondamentale, sarebbe sempre opportuno prenderla in considerazione.

Posizionamento

Nella vita non si può mai dire cosa possa capitare ed è possibile che un giorno tu possa trovarti costretto a dover rivendere la casa che stai acquistando.

In tale prospettiva il posizionamento del tuo immobile in una zona servita lo renderà certamente più appetibile.

Prestare attenzione a queste poche regole può aiutarti a valutare con serenità il tuo acquisto e a non farti cogliere impreparato.

Presentarti preparato alla visione di un immobile, ti consentirà, inoltre, di ricevere maggiore considerazione dal tuo interlocutore, che si guarderà bene dal fornirti informazioni inesatte.    

Se non vuoi rischiare di commettere errori quando acquisti la tua casa, puoi contattarci per richiedere la nostra assistenza.