Documenti che il Venditore deve Consegnare al Compratore

Quali sono i principali documenti che il venditore è obbligato a consegnarti quando acquisti un immobile?


Documenti che il venditore deve consegnare al compratoreSecondo la legge (art. 1477 codice civile), il venditore deve consegnare al compratore i titoli e i documenti relativi alla proprietà e all’uso della cosa venduta.

Lo sai quali sono i principali documenti che il venditore è obbligato a consegnarti quando acquisti un immobile?

Per tua tutela ti riepiloghiamo di seguito i principali documenti in assenza dei quali potresti anche contestare al tuo venditore di essere parzialmente inadempiente.

Tieni conto che al momento della stipulazione del contratto di vendita, sarà il notaio ad effettuare le opportune verifiche.

In ogni caso, conoscere ciò che il venditore è tenuto a fornirti, può aiutarti a gestire in maniera più efficace le trattative e ad arrivare preparato al rogito.

I Titoli

Con riguardo ai titoli, è importante che il venditore dimostri di avere appunto titolo a venderti l’immobile.

Se è una persona fisica, può farlo fornendoti il certificato di attestazione dello stato civile e, se coniugato, e dell’eventuale regime patrimoniale di comunione o separazione dei beni.

Se il venditore è una società dovrà presentare la visura camerale, la procura o la delibera di attribuzione dei poteri al legale rappresentante o al delegato e loro carta d’identità.

L’Atto di Provenienza

Con riguardo ai documenti relativi all’immobile, è importante prima di tutto l’atto di provenienza, che può corrispondere ad un atto notarile di compravendita, di donazione, di divisione, o ad una dichiarazione di successione.

La provenienza dimostra come il venditore è venuto in possesso dell’immobile, aspetto molto importante da considerare, per le conseguenze legali che può comportare, che potrebbero anche arrivare fino a pregiudicare la validità del tuo acquisto.

La Visura Catastale e la Planimetria Catastale

Dell’immobile poi è necessario che ti vengano forniti i documenti che attestano la conformità catastale.

Si tratta della visura catastale e della planimetria catastale con estratto di mappa.

Da sapere in proposito che, secondo la legge nell’atto di compravendita, devono essere indicati i dati catastali così come riportati al Catasto, la menzione dell’avvenuto deposito della planimetria presso il Catasto, nonché la dichiarazione resa dal venditore sulla conformità dei dati catastali (codice fiscale incluso) e della planimetria allo stato di fatto, pena la nullità dell’atto.

Il Titolo Edificatorio Abilitativo

Per verificare la conformità urbanistica è invece necessario che venga fornito il titolo edificatorio abilitativo (Licenza Edilizia, Concessione Edilizia Onerosa, Permesso di Costruire) completo di eventuali condoni edilizi e denunce di inizio attività.

Per gli immobili realizzati prima del 01.09.1967, il titolo abilitativo può essere sostituito da un’apposita dichiarazione del venditore riportata nel rogito.

Per gli edifici costruiti dopo il 30.06.2003, è opportuno che venga fornito il certificato di agibilità o abitabilità, che attesta le condizioni di sicurezza, igiene, salubrità dell’immobile e dei suoi impianti.

L’Attestato di Prestazione Energetica

Da qualche anno è obbligatorio fornire l’attestato di prestazione energetica (APE), documento che attesta i consumi energetici medi annuali dell’immobile.

Addirittura gli annunci di vendita sono per legge sempre tenuti a riportare i parametri energetici dell’immobile, pena una sanzione amministrativa.

Non Avere Timore di Chiedere Tutti i Documenti al Tuo Venditore!

Non avere timore di chiedere tutti i documenti al tuo venditore.

E’ ovvio che l’obbligo effettivo di fornirti la documentazione per il venditore scatta solo al momento del rogito, ma per un venditore onesto, ogni tua richiesta dovrebbe essere valutata in modo positivo, in quanto sintomo di interesse verso l’immobile che lui sta vendendo.

Un venditore affidabile, pertanto, anche se magari non ti fornirà tutti i documenti subito dopo la prima visita, anche per comprensibili motivi di tutela della propria privacy, sarà comunque più che felice di fornirti tutte le informazioni utili a permetterti di effettuare una valutazione oculata della casa che stai per comprare.